Caroline Atkinson, Direttore del Dipartimento delle Relazioni Pubbliche del FMI, chiarisce che la lussuosa suite del Sofitel NY, costata si dice oltre $3000,  dove è (sarebbe) avvenuta la violenza sessuale del Direttore Dominique Strauss-Kahn ai danni di una cameriera, non era pagata dal FMI. Questo stanzia un massimo di $386 a notte per soggiorni a NY del proprio staff, compreso il Managing Director. Dunque  DSK pagava la suite al Sofitel di tasca propria. Come contribuente italiano sarei curioso di conoscere quali sono, se esistono, le tariffe massime pagate per le trasferte dei nostri rappresentanti, a partire dal Presidente del Consiglio, fino ai consiglieri regionali.
Il Comunicato su trova qui