Lo confesso, non ho mai provato grande simpatia per SUV e per chi li conduce (in città: per chi abita in montagna o nelle grandi praterie il discorso è diverso). I miei sospetti sono confermati da un recente paper pubblicato sulla collana del NBER (National Bureau of Economic Research)  “Pounds that Kill: The External Costs of Vehicle Weight” di Michael Anderson, Maximilian Auffhammer, NBER Working Paper No. 17170, June 2011. Gli autori sostengono che…
“I veicoli pesanti sono più sicuri per i loro occupanti, ma più pericolosi per gli occupanti degli altri veicoli. In questo lavoro stimiamo la probabilità di morte in caso di collisione con  un veicolo più pesante. Abbiamo dimostrato che, controllando per il peso del  proprio veicolo, il fatto di essere investiti da un veicolo di 1.000 pounds (453.6 Kg) più pesante del proprio risulta in un aumento del 47% della probabilità di mortalità. I Risultati delle stime suggeriscono inoltre che il rischio di mortalità è ancora più alto se il veicolo che colpisce è un autocarro leggero (SUV, pick-up, o minivan). ….Consideriamo due opzioni di tassazione per l’internalizzazione di queste esternalità: una tassa sulla benzina [da noi probabilmente non realizzabile]  e una tassa ottimale sul peso dell’autoveicolo aggiustata per il chilometraggio.[ottima idea]! ..

Mr Tremonti, prenda nota!
da MetroNews 29/6/2011