Sono stati nominati i nuovi Sottosegretari e Vice Ministri del Governo Monti. Quale valutazione ne possiamo trarre? Vi sono stimati “tecnici” quali Dassù e Staffan de Mistura agli Esteri; Vittorio Grilli, Direttore Generale del Tesoro in aspettativa, (Vice Ministro) all’Economia; Vieri Ceriani, esperto di Finanza Pubblica in Banca d’Italia,  e Gianfranco Polillo all’Economia e Finanze;  Cecilia Guerra, professoressa di Scienza delle Finanze a Modena de lavoce.info al ministero Lavoro: Marco Rossi Doria all’Istruzione. Desta qualche perplessità la nomina di Michel Martone, giovane telegenico Professore di Diritto del Lavoro, più noto, almeno a me, per le sue apparizioni al reality “il contratto”, che per i suoi  contributi scientifici. Possiamo fare tre osservazioni:

  • si tratta di persone che hanno vicinanza con la politica, membri di varie Commissioni tecniche, consulenti dei Ministeri, quando non veri e propri dirigenti dell’amministrazione pubblica come Vittorio Grilli: Dunque poca società civile, ma persone abituate a muoversi nei meandri della politica romana
  • In molti casi si tratta di persone che hanno una forte esposizione mediatica (Ballarò, L’Infedele, Il contratto, quotidiani come Il Sole 24ore e altri) a riprova che nel nostro paese le relazioni di network ( in senso televisivo e non) fanno la differenza
  • Il fatto che Vittorio Grilli sia andato in aspettativa (quanto può durare?) dal suo incarico al Tesoro mi sembra potersi interpretare come una scommessa sulla breve durata del governo di cui è chiamato a fare parte