Questo il mio intervento alla presentazione del libro “Storia del Jazz” di Stefano Zenni, all’Università Bicocca di Milano, qualche tempo fa