Mi era sfuggita, lo confesso, una  perla dello scorso decreto Salva Italia di maggio: la mini tassa sulla ricchezza favorisce (indivina un po’) le Banche e le Poste, a scapito delgi altri intermnediari  finanziari. In più viola il principio di equità orizzontale secondo cui contribuenti con la stessa capacità fiscale devono essere trattati in modo uguale. Il perchè è spiegato chiaramente in questo articolo di Alberto Foà