Gli esempi di burocrazia non mancano certo nel nostro disastrato paese. Sentite questa che mi è capitata.

Ho presentato qualche giorno fa (con raccomandata con ricevuta di ritorno, mica email) un ricorso al Giudice di Pace di Milano contro un multa ricevuta col mio scooter. La multa era relativa ad una precedente infrazione: “al momento della violazione“, che però non mi era stata contestata e di cui non avevo mai ricevuto notifica, avrei dovuto “ presentare i miei dati personali e la patente di guida” e non l’avevo fatto (!)

Nel mio ricorso ho chiesto l’annullamento della multa (quella per la mancata presentazione dei documenti) , riportandone la cifra e allegando copia del verbale. Ricevo oggi comunicazione del Giudice di Pace che mi avverte che il mio ricorso presenta una irregolarità: “omessa dichiarazione di valore”, dove, si specifica, questa è omissione è da intendersi come l’assenza nel ricorso della frase  “si dichiara che il valore del procedimento è di euro…

Capito? Senza quella frase lì non si capiva….