Il quotidiano HVG riporta alcune mie considerazioni sull’Italia. Il titolo è piuttosto evocativo
Qui sotto la traduzione dall’Ungherese di Google Translate
______________________________________________________

Così passò la gloria d’ItaliaL’Italia
è diventata una moda tedeschi incolpato i tagli e profonda crisi
economica, la verità è che la fonte dei loro problemi nel corso degli
ultimi dieci anni elkényelmesedő politica economica. Ungheria anche imparare dagli errori.
L’economia
italiana ha subito un calo in percentuale del PIL 8,5 2007-2013, si
aspettano la peggiore recessione in sei decenni nel paese con un sacco
di storia recente. Le
ragioni sono molto più semplici all’estero – soprattutto i tedeschi
puntano – Ricerca, Paolo Manasse, professore presso l’Università di
punti economista Bologna, tuttavia, che l’Italia è dovuta alla
difficoltà di te stesso – scrivere al blog del Financial Review Online.Il
professore ha detto che il numero uno e la ragione più importante per
la profonda crisi a causa del fatto che la competitività dell’economia
italiana è drammaticamente peggiorata negli ultimi dieci anni, un sacco.
Il
peggioramento è infine profonda recessione, la perdita di posti di
lavoro e dei loro concorrenti – in particolare nei paesi del nord Europa
– ha portato dietro l’arretrato. Il
costo unitario del lavoro è aumentato rispetto a, per esempio, il
valore di tedesco che svantaggio competitivo non riusciva a cavarsela
senza un crollo economico.Paolo
Manasse distingue fondamentalmente cinque buone ragioni, una delle
quali ha tutta l’Italia tranne che per un povero grado nel decennio
precedente la crisi. Il
cambiamento è il primo e forse più importante livello di salario
relativo per i due paesi, un paese che sta diventando sempre più
competitivo, il livello salariale relativo di passività esterne è
ridotto. Salari più bassi significano minori costi per le imprese, il che rende il paese attraente per gli investimenti.Il
secondo fattore è la crescita della produttività del lavoro, che è, se
un paese ha gli stessi salari rimangono gli stessi, ma i lavoratori sono
più produttivi, per migliorare anche la competitività. Essa
ha anche un effetto benefico sulla competitività se il livello di tasse
e contributi – sono relative al resto – è ridotta o le tasse di
aliquote fiscali sul lavoro si sposterà alle imposte di consumo, e anche
se la valuta del paese si deprezza rispetto ai concorrenti valuta di .Nel
complesso, l’economia italiana non è che era in guai seri, perché il
vincolo tedeschi sfollati a causa ármánykodása, ma a causa del decennio
precedente la crisi, i concorrenti sono cresciuti più velocemente dei
salari, la produttività del lavoro è peggiorata, le tasse e le spese
sono il consumo di materiale imposte
rappresentano meno e, infine, perché l’esistenza dell’euro è diventato
impossibile per la svalutazione della sua moneta – scrivere un blog.