Mia intervista a Wirtshafts Woche sulle prospettive del Governo e dell’Italia (in tedesco)

qui sotto la traduzione di Google Translate

________________________
Decisione nel mese di agosto a temere i pazienti italianiJulius Müller-Meiningen
L’Italia è nella peggiore recessione dalla Seconda guerra mondiale. Non sembra come se il paese perché crea fuori per il prossimo futuro. E se la coalizione di scoppiare in agosto, minacciando rinnovato caos politico senza effetti prevedibili sui mercati.Molto peggio potrebbe essere l’economia italiana non è in realtà andare. Fonte: dpa
Paolo Manasse ha tre scenari per l’Italia in testa. Letta è il governo di introdurre riforme efficaci? “Ho preferito non”, ha detto Manasse. In secondo luogo, lento deperimento come prima e sperare che la ripresa ha inizio non appena possibile. In
terzo luogo, la frazione della coalizione di governo, ulteriore
sfiducia dei mercati e alla fine il volo sotto il piano di salvataggio
dell’UE e tra le braccia di Mario Draghi, il presidente della Banca
centrale europea? “Fifty-Fifty” stima il rinomato macro economista presso l’Università di Bologna.

Forse
è il distacco professionale che può influenzare la voce dell’economista
come fresco quando si gioca con le opzioni per il futuro immediato del
suo paese. Una cosa è avere più tenebrosi scenari le previsioni degli esperti ora lo stesso peso, come la speranza di una fine indulgente. “Lo
scorso agosto può portare spiacevoli sorprese”, prevede Manasse, che ha
consigliato la Commissione europea e il Fondo monetario internazionale
(FMI). L’Italia ha settimane decisive avanti.
Crisi del debito bancarotta nazionale in Italia è sempre più vicina
La
crisi del debito nella zona euro torna: l’Italia è particolarmente
vulnerabile alle riforme in fase di stallo e una crisi politica latente,
mentre il presidente della Bce Mario Draghi è superato dal suo passato.Crisi del debito: bancarotta nazionale l’Italia è sempre più vicina
Ancora una volta il paese era prima del baratro economico. 2011,
la crisi del debito in Italia è stato molto sottolineato, gli
investitori declassato il merito di credito del paese è sempre più
bassa, ha minacciato il crollo delle finanze statali. Il primo ministro Silvio Berlusconi è stato costretto a dimettersi, essa ha assunto l’ex commissario europeo Mario Monti. In
considerazione del disastro imminente governo Monti gestito un
fondamentale riforma delle pensioni, che dovrebbe fornire le finanze
pubbliche d’aria lungo termine. Lo
stato di emergenza per prima superare sembrò tornare la fiducia dei
mercati, l’altro progettato da riforme di Monti erano annacquato. La calma ingannevole allettati alcune parti di perseguire la loro politica di clientela familiare. Ecco un po ‘di vite è stato ruotato e posizionato come una lobby tranquilla, le riforme strutturali non si sono concretizzate. Ad oggi, nulla è cambiato in modo significativo il fatto. La posizione dell ‘economia italiana è molto cattivo.