E’ un classico di tutti gli incompetenti: annunciare misure di tassazione dei capitali (i BOT della vecchietta del ministro Del Rio) per poi fare retromarcia. Il danno di spaventare gli investitori è fatto, e le entrate per il governo sono nulle. Il peggior risultato possibile. Una semplice osservazione: aumentare la tassazione sui titoli di stato, che è di per se lecito,  equivale ad un ripudio parziale del debito: si promette di restituire 100 e invece si restituisce 100 – l’aumento delle tasse. Col nostro livello di debito pubblico e una crescita zero che  mina la nostra solvibilità, il neo-ministro farebbe molto meglio a non scherzare col fuoco.