Autore: Paolo Manasse

Brexit 4: Brexit e “Project Fear “

Negli ultimi tempi non sono mancate le dichiarazioni di autorevoli esponenti della comunità internazionale che hanno messo in guardia i Britannici dai rischi di una Brexit. In effetti, come discusso in questo mio post, quasi tutti gli studi economici mostrano che Brexit avrà effetti negativi sul PIL,  il 3 ed il 9 percento circa, nel breve e lungo periodo. Schauble esclude un trattamento commerciale privilegiato del Regno Unito (RU)  in caso di uscita; Obama pure; Macron primo ministro francese, sostiene che la GB si condannerà all’irrilevanza se vincerà Brexit; perfino la prima ministra norvegese prevede tempi duri per un RU fuori dall’ Unione. Hanno probabilmente...

Read More

Brexit 3: Uncertainty and the Simple Political Economy of Brexit (Wonkish)

In a previous posts (in Italian) I raised the question of why, assuming rational voting,  Brexit seems to be so popular among the  Brits, despite the very likely negative consequences on the economy in general.  I argued the that, this may have something to do with the distribution of the gain/losses from Brexit. At least in the short run, trade-regulation will generate losers and gainers. And it seems intuitive that people will vote according to the consequences on their own well-being, and not the aggregate effects on, say GDP. Here I want to make the point that uncertainty is possibly the...

Read More

Brexit 2: Chi vince e chi perde se vince “Leave”

Abbiamo visto in un post precedente, che i Britannici  favorevoli all’uscita dalla UE sono più numerosi tra coloro che appartengono alla “working class”, hanno istruzione medio bassa, età superiore ai 50 anni, sono uomini, votano UKIP e abitano in East e West Anglia. E’ possibile darne una spiegazione “economica”? Quasi tutti gli studi disponibili (HM Treasury, 2016; IFS, 2016; OECD, 2016; NIESR, 2016, The Guardian 28 May 2016) mostrano che l’uscita del Regno Unito (RU) provocherà danni sostanziali all’economia britannica nel suo insieme (in termini di salari reali, occupazione, crescita, prezzi delle case, borse, bilancio dello stato al netto...

Read More

Brexit 1: Chi sono i Brexiteers?

Oggi il Financial Times dà i favorevoli all’uscita (Brexiteers) al 46% contro il 44% dei contrari. Ma chi sono quelli che vogliono uscire o restare? Un articolo  interessante del daily telegraph mostra alcune differenze importanti nella composizione dei favorevoli e contrari alla UE. I favorevoli a restare in EU si trovano soprattutto in Scozia (2/3), roccaforte del Labour Party, e nel Galles, mentre la roccaforte del Brexit è nell’ East Anglia. A Londra sono pro-EU al 58%. Bern 7 regioni su 12 sono in maggioranza pro-Brexit; La differenza maggiore è per età, dove il 73%  nella fascia di età tra...

Read More

HELLO!



I'm

Paolo Manasse


Professor of Economics
Economics Department, University of Bologna

Download Resume or Read my Resume

Recent Tweets