Che cos’ e’ lo spread e perche’ ci deve preoccupare

Lo spread è la differenza tra il tasso di interesse che il governo italiano paga sui BTP a 10 anni rispetto a quello pagato dal governo tedesco su titoli con la stessa scadenza.  Negli ultimi mesi lo spread è salito fino ad un massimo di 303,4 punti (il 3 %) a fine maggio, da quota 113.6 punti di fine aprile, ed è poi calato intorno a 218 (20 giugno). Dobbiamo preoccuparci? Sì, perché lo Stato italiano, cioè tutti noi, oggi paga un interesse superiore di oltre 2 punti percentuali rispetto alla Germania. Ma da cosa è determinato questa differenza?...

Read More

Il nemico esterno

“Spezzeremo le reni a Malta” , e poi alla Spagna socialista , che abbiamo gia’ piegato al nostro volere, poi a Germania della Merkel, a Francia e Olanda, sotto le cui bandiere agisco ONG “complici del business degli scafisti” . La strategia di Salvini non “rischia” d’isolarci dalla comunità’ internazionale ed Europea: “punta” a quello. Lo spettro del nemico esterno (l’Europa, la Germania, gli immigrati, Malta, Neri, Musulmani e Rom)  serve a ridurre al silenzio il nemico interno, che viene accusato di complicità con i nemici della Nazione. Questo nemico interno e’ rappresentato non tanto quel che resta del...

Read More

Conte al G7

Che posizione prenderà’ il  Primo Ministro Conte al G7? Sara’ a favore delle tariffe su alluminio e acciaio di Trump imposte anche a noi, in quanto membri della UE, visto che servirebbero ad «arginare la prepotenza tedesca» (cit. Salvini)? Sarebbe interessante saperlo, visto che al contempo il governo Conte e’  contrario alle sanzioni commerciali europee verso la Russia. Per capirlo e’ necessario leggere il “manuale di istruzioni” del Primo Ministro, il testo sacro del “contratto” . Ricordo, per inciso, che questo contratto non e’,  come quello di Berlusconi firmato a “Porta a porta”, un impegno solenne tra leader ed...

Read More

I primi 100 giorni del governo Conte

Fare previsioni non e’ il mestiere degli economisti, anche se molti non-economisti pensano il contrario. Nonostante ciò mi avventuro in una previsione sul tema: quali saranno i primi provvedimento del nuovo governo giallo-verde? La prima fase di governo sarà’ probabilmente il proseguimento della campagna elettorale: i primi provvedimenti avranno queste caratteristiche: alto  contenuto simbolico e impatto mediatico,  e basso costo e efficacia. Eccone alcuni: Rimborsi ai “truffati delle banche”, cioe’ a quanti sono stati sacrificati alla causa delle banche (cit Di Maio) per colpa  del “conflitto di interessi” tra vecchia politica (e.g. Boschi) e interessi bancari. Qui il governo potrebbe cavarsela...

Read More

Debito e Sovranita’

Vorrei ricordare alle forze politiche che oggi insorgono contro la “dittatura dello spread”  e la “perdita di sovranità”, contro  la finanza internazionale e la Germania,  e a quelle che si apprestano a votare contro il premier incaricato Cottarelli, quanto segue: tra maggio e dicembre 2018 verranno a scadere titoli di debito pubblico per 208 miliardi e 196 milioni di euro (293 miliardi fino ad aprile 2019, fonte Tesoro), che rappresentano circa il 12 percento (16.7 percento) del PIL previsto per il 2018. Se gli investitori dovessero decidere di non rinnovare i titoli che hanno sottoscritto che giungono a maturità, lo...

Read More

Ma Savona e’ uomo d’onore..

Lo stallo nella formazione del nuovo governo e’ solo apparentemente legato al nome di Paolo Savona come candidato della Lega al Ministero dell’Economia. Lo scontro, dovrebbe essere chiaro, va molto al di la’ del nome. Si tratta della contrapposizione tra due interessi. Da un lato vi e’ l’interesse di una forza politica, la Lega, che legittimamente aspira ad un ruolo chiave nella futura compagine di governo al fine di mettere in atto le politiche (anti-europee) promesse in campagna elettorale, e che chiede al M5S di rispettare gli impegni presi in cambio dell’appoggio al candidato Premier Conte. Per inciso, il...

Read More

A RaiNews24

Oggi a Studio24 con Nunzia De Girolamo (Forza Italia), Gianni Riotta, e Andrea Bonanni di Repubblica. Conduce Roberto Vicaretti Ospiti di Studio24 Nunzia De Girolamo (Forza Italia), Gianni Riotta, il professor Paolo Manasse e Andrea Bonanni di Repubblica. Conduce Roberto Vicaretti Studio24, puntata del 25 maggio...

Read More

Conte e la difesa dei risparmiatori

Il Primo Ministro del nuovo “governo del cambiamento” Conte ha incontrato ieri le associazioni dei risparmiatori «truffati» dalle banche, in particolare quanti avevano investito nelle  banche venete e in Etruria, promettendo che  “Chi ha subito truffe o raggiri sarà risarcito” . E’ utile ricordare al nuovo Premier che le regole europee per la gestione delle crisi bancarie servono proprio a proteggere i contribuenti, tutelando al tempo stesso i depositi fino a 100 mila euro. Infatti esse stabiliscono che coloro che possono soffrire perdite e conversione forzata in azioni al fine di ripristinare l’equilibrio tra attivo e passivo delle banche ...

Read More

Contratto Lega-M5S: Una Proposta per le Nuove Carceri (CACEF)

Il Contratto di Governo tra Lega e M5S  contratto non e’, come spiegato qui , in quanto a) non si basa su contingenze verificabili tra le parti e b) non identifica costi e risorse necessari a realizzarne gli obiettivi. Per ovviare in parte al secondo problema, la seguente proposta muove dall’intento di aiutare i contraenti a porre in essere alcuni degli obiettivi che si propongono , realizzando considerevoli risparmi di spesa. Il Contratto, nella parte sul contrasto alla immigrazione clandestina, si propone di impiegare buona parte delle risorse oggi destinate all’accoglienza per costruire nuovi “centri di soggiorno temporaneo” in cui...

Read More

Il contratto Lega-M5S e una proposta per il Premier

Molti commentatori si sono soffermati sui contenuti più importanti della Bozza datata 15 Maggio del Contratto per il Governo del Cambiamento fatta pervenire alla stampa: Riforma legge Fornero, Flat Tax, revisione dei Trattati Europei (parte a quanto pare eliminata) mettendo in evidenza come la realizzazione degli  obiettivi contenuti spingerebbe il fabbisogno del settore pubblico verso il 7.5% del PIL circa. Questo porterebbe immediatamente alla apertura di una procedura di infrazione Europea e genererebbe una crisi di fiducia nel nostro debito e nelle nostre banche molto pericolosa. Qui vorrei soffermarmi su alcune caratteristiche generali del documento e trarne un suggerimento per...

Read More

Le prospettive dell’Economia Internazionale

Qualche giorno fa e’ stato pubblicato l’ultimo rapporto dell’Istituto di ricerca CES-Ifo di Monaco, che con il World Economic Survey raccoglie le opinioni sulle prospettive di crescita di 1555 “esperti” nazionali, tra cui il sottoscritto, residenti in 120 paesi diversi. Il rapporto mostra un sensibile peggioramento delle aspettative di crescita sia per l’economia internazionale che per la zona Euro, dovuto alle potenziali forti ripercussioni negative delle restrizioni commerciali e della tendenza al rialzo dei tassi di interesse. Il nostro paese ha stentato ad agganciare la ripresa internazionale e si è  ben guardato da approfittare di una discreta congiuntura per mettere mano ai nodi strutturali che ne limitano la crescita (ometto l’elenco noto a tutti) e non sembra in grado di reggere le conseguenze sociali ed economiche di una nuova recessione.  Dopo mesi di squinternate promesse elettorali, le forze politiche premiate dal voto dovranno fare i conti con la dura realta’ dei numeri. Il risveglio per gli italiani sara’...

Read More

HELLO!



I'm

Paolo Manasse


Professor of Economics
Economics Department, University of Bologna

Download Resume or Read my Resume

Recent Tweets

Share This