Monti, il cotechino e la mia tesi